La mia storia Tra realtà e finzione, vite di uomini comuni colte nell’istante in cui si compie la Storia.
01 // 06 // Filmo

Nell’autunno 1947 Aci Trezza, piccolo borgo di pescatori siciliano, è in fermento per l’arrivo di una troupe cinematografica. Il famoso regista Luchino Visconti, iaruso (omosessuale) e comunista, sta per girare La Terra Trema, un adattamento del romanzo I malavoglia di Giovanni Verga, ambientato proprio nel paesino. La grande notizia è che, per tutti i ruoli presenti, il regista ha scelto di ingaggiare soltanto attori non professionisti. I “trezzoti” impazziscono: ognuno di loro vuole una parte, ognuno di loro vuole essere convocato alla corte del carismatico regista, che comprende anche quello che per molti è il suo amante, l’aiuto regista Franco Zeffirelli. Anche Saro Valastro, giovane pescatore di belle speranze, sogna un ruolo nel film. Lui, tra tutti i trezzoti, è uno dei pochi a correre al cinematografo di nascosto, per paura di essere giudicato troppo “fimminella” dalla famiglia. Il giorno del casting call per il ruolo principale, quello dell’inquieto ’Ntoni Valastro, Saro è devastato dal dubbio: ha paura di rivelarsi “leggero” davanti a compaesani e famigliari eppure sa che, per uno della sua estrazione sociale, si tratta dell’ultima possibilità di ambire a un posto al sole al cinema. Quando decide di armarsi di coraggio e di affrontare l’audizione, il padre, ignaro della scelta, lo spedisce a curare un importante affare al porto di Riposto: un carico di “lupini”, in curiosa analogia con la trama del romanzo di Verga. Il ragazzo, in preda ai rimorsi, non riesce a dire di no al padre. E abbandona per sempre il suo sogno.

Credits

Un programma ideato da Giacomo Zito
Interpretato da Dario Sansalone
Scritto da Giuseppe Paternò Raddusa
Sound design di Sara Varricchione
Produzione Sofia De Bartolomeis