Demoni Urbani

Il lato oscuro della città

La Mattanza di Vercelli

Nel novembre 1975, Doretta Graneris ha un fidanzato. Si chiama Guido Badini, 23 anni, ragioniere, rimasto prematuramente orfano: il padre, morto in un ospedale psichiatrico quando ha 14 anni, la madre, sarta, malata di cancro. È la sera del 13 novembre 1975. Doretta e Guido si recano a casa di lei e Guido sparano in simultanea con pistole diverse, una Beretta ed una Browning. La famiglia Graneris viene decimata: muoiono il padre Sergio, la madre Itala, i nonni Romolo e Margherita, infine Paolo. Il fratello tredicenne, dapprima solo ferito e che cerca sino all’ultimo riparo, viene freddato con un colpo a bruciapelo. Il suo corpo giace vicino alla finestra. In tutto, le pistole di Guido e Doretta esplodono 19 colpi. La mattanza si è consumata, rapida e feroce, la famiglia di Doretta Graneris annientata. I ragazzi lasciano la villetta e si dirigono a casa di un altro amico, ove rimangono circa due ore. Come nulla fosse.

Credits

Un programma di Simone Spoladori
Condotto da Francesco Migliaccio
Episodio scritto da Giacomo Zito
Sound design di Francesco Campeotto Alessandro Levrini
Produzione Ilaria Villani per Cast4